Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Farmacia

Corso di studio

Presentazione del corso

 

 


A Firenze la laurea in Farmacia è stata istituita nel 1933. Il titolo veniva conseguito in quattro anni con la discussione di una tesi sperimentale o compilativa e dopo sei mesi di pratica professionale. Questa organizzazione si è mantenuta fino alla fine degli anni '80, quando la laurea in Farmacia è stata trasformata in quinquennale (D.P.R 31 ottobre 1988, G.U. n.109 del 12 maggio 1989) adeguandola così ad una normativa europea (Direttiva 85/432/CEE - G.U. n. 241 bis del 12-10-1985); ulteriori modifiche al corso di studi sono state introdotte a metà degli anni ‘90 (D.P.R. 30 giugno 1995, G. U. 41 del 19 febbraio 1996).
 image

 

 

Le varie riforme dei corsi di studio hanno trasformato il CdS in Farmacia prima in Corso di Laurea Specialistica a ciclo unico, CLS-14S, (DM 509/99) poi in Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico, LMCU, (DM 270/04), all’interno della classe LM-13 denominata "Farmacia e Farmacia industriale”.

Il più importante sbocco professionale del laureato di questo CdS è la Farmacia, ma il CdS in Farmacia assicura la preparazione necessaria anche per trovare occupazione nell'industria farmaceutica e alimentare; a questo proposito occorre notare come in seguito del DM del 12 aprile 2001, il laureato delle classi 14S e LM-13 ha accesso alla iscrizione, previa abilitazione, non solo all'ordine dei Farmacisti, ma anche all'Ordine dei Chimici.

L'ordinamento della Laurea Specialistica corrisponde al codice 0325, mentre la Laurea Magistrale ha il codice B054.

Di anno in anno, la progressiva attivazione della Laurea Magistrale comporterà la contestuale disattivazione della Laurea Specialistica.

Per gli esami disattivati (attinenti ad anni di corso non più in offerta attiva, sia della laurea magistrale che della laurea specialistica) gli studenti iscritti fanno riferimento alla Commissione ad hoc istituita, presieduta dal Referente annualmente indicato (l'elenco è denominato "Docenti di riferimento dei corsi disattivati"e normalmente pubblicato insieme al Calendario degli esami del nuovo anno, in vista della sessione ordinaria generale del periodo estivo).

Per essere ammessi al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo. Le conoscenze di base necessarie per un agevole accesso al corso sono nozioni generali di matematica, fisica, chimica, biologia, informatica e lingua inglese.

Per conseguire la laurea lo studente dovrà acquisire 300 crediti complessivi, distribuiti in numero variabile per ciascun anno di corso in funzione della programmazione didattica attuata dal Corso di Laurea. Ad ogni credito formativo universitario è associato un impegno medio di 25 ore da parte dello studente, suddivise fra didattica frontale e studio autonomo.

Ai sensi della Direttiva 85/432/CEE, la frequenza è obbligatoria. In particolare, per le attività formative che prevedono esercitazioni pratiche di laboratorio a posto singolo, la frequenza minima richiesta è del 90%.

Il profilo professionale di farmacista é quello di un esperto del farmaco e dei prodotti per la salute (presidi medico-chirurgici, articoli sanitari, cosmetici, dietetici, prodotti erboristici, prodotti diagnostici e chimico clinici, e altro) che svolge un ruolo importante di connessione tra paziente, medico e strutture della sanità pubblica, collaborando al monitoraggio dei farmaci sul territorio e fornendo indicazioni sul corretto utilizzo dei farmaci.

Il corso di laurea in Farmacia ha lo scopo di fornire le basi scientifiche e la preparazione teorico-pratica necessaria all'esercizio della professione di farmacista.

 

 

I dati presenti nel database di AlmaLaurea (http://www.almalaurea.it/ ) testimoniano che un'alta percentuale di laureati trova lavoro in tempi brevi.

 
ultimo aggiornamento: 29-Feb-2016
UniFI Scuola di Scienze della Salute Umana Home Page

Inizio pagina